Topper memory materasso, come funziona, a cosa serve, opinioni

Top, topper, sovramaterasso, diversi nomi per definire un correttore per il materasso preesistente. Permette di correggerne i difetti, renderlo più morbido, e trasformare profondamente la nostra esperienza di sonno. Cos'è e come funziona. Acquistare topper in memory foam ai prezzi più bassi.

Tante persone risultano insoddisfatte del proprio materasso, o della combinazione di rete e materasso che già hanno.

La soluzione ideale sarebbe quella di sostituire tutto, una avanzatissima rete a doghe indipendenti, magari motorizzata, e un materasso di ultimissima generazione con lattice e memory foam. Ma è anche una soluzione molto costosa.

Chi vuole spendere meno, e ottenere comunque un risultato apprezzabile, può prendere in considerazione l'acquisto di un Topper in memory. Sostanzialmente è un materasso di spessore contenuto, solitamente tra 3 e 10 cm, da posizionare sopra quello che già abbiamo.

In tal modo aggiungiamo uno strato di schiuma viscoelastica, utile per avvolgere meglio il nostro corpo e distribuire uniformemente il peso.
Questi i principali motivi per l'acquisto di un topper:
  • abbiamo acquistato un materasso che non soddisfa le nostre aspettative, è troppo rigido, ci dormiamo male, ci svegliamo con dolori, formicolii, arti addormentati
  • come sopra ma per un materasso che ci hanno regalato
  • il nostro materasso presenta dei difetti, qualche leggero affossamento, piccoli segni del tempo e dell'usura che comunque non pregiudicano la sua funzionalità complessiva 

Mi rendo conto che il terzo punto è quantomeno dubbio, discutibile. Come possiamo valutare la funzionalità di un vecchio materasso? Qual è il limite massimo di usura oltre il quale dobbiamo agire con una sua sostituzione?
Ad ogni modo, l'impiego di un topper in memory porta comunque dei vantaggi, risolve alcuni problemi e può effettivamente migliorare la qualità del nostro sonno, e quindi della nostra vita.


Prezzi, dove acquistarli?
Un topper deve naturalmente avere un costo inferiore al materasso. D'altronde consiste di una sola lastra in memory foam, e al più di una fodera imbottita.

Indicativamente, un topper memory per letto singolo (80x190 cm o simile) costa cifre comprese tra 70 e 120 euro circa, un matrimoniale lo si acquista con 80-180 euro. Determinante ai fini del prezzo lo spessore della lastra in memory, ovviamente un topper da 10cm costerà molto più di uno da 3cm a parità di materiale. Personalmente consiglio uno spessore di almeno 5cm di solo memory foam (che corrisponde a circa 7cm topper comprensivo di fodera imbottita).

Prezzi ottimi su Ebay cercando con le parole Topper Memory. Qui trovate una infinità di proposte, da venditori italiani o tedeschi, alcune con prezzi molto convenienti.
Si trovano proposte interessanti anche su Amazon. Alcuni venditori di questa piattaforma sono presenti anche su Ebay.
Parlando strettamente di negozi web, trovate dei buoni prezzi su Materassinlinea.

Opinioni, considerazioni generali
In passato si pensava che il materasso dovesse essere il più rigido possibile, è stato utilizzato a sproposito anche il termine "ortopedico". Molti portano oggi le conseguenze dell'aver passato anni su quei durissimi materassi a molle. C'era persino chi metteva tavole di legno tra materasso e rete per aumentarne la rigidità, assurdo...

Il nostro corpo non è un bastone, non è rigido ma soprattutto non è dritto. Presenta delle naturali curve, specialmente nella zona della spina dorsale, tra il bacino ed il collo.
Se dormiamo su una superficie estremamente rigida, il corpo tende ad aumentare la superficie di contatto, la colonna si raddrizza perdendo le sue curve fisiologiche. Ciò ovviamente non è un bene, nel lungo periodo si va inevitabilmente incontro a dolori muscolari e schiacciamenti dei dischi in cartilagine tra le vertebre.

Attualmente la situazione è ben diversa, soprattutto lo è la conoscenza fisiologica del "dormire". Si è finalmente capito che il materasso migliore deve essere sufficientemente morbido, deve accogliere il nostro corpo avvolgendolo in una sorta di nuvola, e permettere quindi una distribuzione della pressione il più uniforme possibile.

Il Topper in memory rappresenta una sorta di soluzione intermedia. Permette effettivamente di correggere un materasso preesistente senza spendere grandi cifre.
Facendo delle ricerche in rete, si trovano tantissimi commenti e recensioni estremamente positivi. Non importa la marca o il singolo modello, l'importante è che il topper sia in memory e presenti uno strato di adeguato spessore (dai 5 cm in su).
Esistono anche topper in piume o semplice poliuretano non viscoelastico. Magari interessanti sotto altri aspetti, ma dal punto di vista della comodità non reggono il confronto con il Memory Foam.