Anker caricabatteria solare 21W Powerport, opinioni

Caricabatterie per telefoni, tablet e powerbank. Grazie all'impiego dei nuovi pannelli Sunpower riesce a raggiungere una efficienza fino al 23% mantenendo dimensioni e peso ridotti. Per ricaricare dispositivi Apple, Android o Windows mobile come pure batterie esterne. Probabilmente il miglior prodotto della sua categoria.


In passato ho avuto modo di provare alcuni caricabatterie solari di fascia bassa. Per la verità si trattava di powerbank generici cinesi con un piccolo pannello solare sopra di essi. Inutile dire che sono stati una completa delusione, addirittura in pieno giorno la carica prodotta era minore di quella necessaria a mantenere acceso il piccolo led di stato, con il risultato che nonostante la forte luce tendevano comunque a scaricarsi.

Con gli Anker, e altre marche analoghe, il discorso cambia di molto. Stiamo parlando di articoli di alta qualità e affidabili, realizzati da una azienda specializzata proprio in panelli, batterie esterne e cavi ad alte prestazioni.

Questo nuovo PowerPort Solar 21W è un pieghevole con 3 distinti pannelli Sunpower in polimeri PET parzialmente flessibili. Efficienza dichiarata dal 21,5 al 23,5%. Presenta in uscita due porte USB standard in grado di erogare ognuna un massimo di 2.4 Ah, o fino a 3Ah complessivi se utilizzate insieme.
Circuito PowerIQ per adattare la potenza in base alle reali necessità di carica del nostro dispositivo. Struttura resistente e anelli per agganciarlo saldamente a zaini, tende o altri appigli. Tasca interna in cui tenere i dispositivi durante la carica. Ha in dotazione un cavo microUSB della stessa marca da 90 cm.
Dimensioni da chiuso 28x16x2.8 cm. Peso 416 grammi. Dimensioni da aperto: 67x28x0.5 cm. Prezzo circa 60 euro compresa spedizione.

Volendone uno più piccolo, si può optare per il Powerport Solar Lite. Presenta solo 2 pannelli SunPower invece di 3 e la potenza massima è di 15 watt. Il costo attuale è di circa 50 euro.

Utile quando si è fuori casa e non si ha una presa di corrente disponibile. Può essere considerato uno strumento di emergenza come pure per l'utilizzo quotidiano.

La nuova versione si differenzia dalla precedente proprio per l'impiego di questi innovativi pannelli, i quali permettono di avere un rendimento ben superiore a parità di superficie.
Tanto per fare un confronto, il Solar Power da 14W prevedeva ben 4 pannelli invece di 3, con il risultato che una volta aperto risultava ben più ingombrante.

I test e le recensioni pubblicate online descrivono effettivamente delle buone prestazioni, inferiori a quelle dichiarate dal produttore ma comunque sufficienti per ricaricare efficacemente ed in tempi ragionevoli i nostri dispositivi, anche con cielo parzialmente coperto.
In particolare viene molto sfruttato in accoppiata ad un powerbank. Usiamo il caricatore solare per ricaricare questa batteria esterna, e nel frattempo siamo liberi di usare il cellulare, quindi usiamo il powerbank per trasferire energia verso il telefono o tablet per ricaricarlo.

Le uniche critiche riguardano la tasca. E' naturale tenerla sotto il sole, in teoria dovrebbe proteggere quanto è all'interno dall'eccessivo calore, ma essendo il poliestere nero tende a mantenere troppo caldo. Alcuni consigliano quindi di non tenerci il telefono, quanto piuttosto ripararlo dal sole durante la carica sfruttando il cavo USB, oppure come detto sopra ricaricare un powerbank invece di smartphone o tablet.

In conclusione, si tratta di un oggetto sicuramente utile. Da tenere con se ed usare in caso di bisogno. Il prezzo praticato da Amazon è ottimo e comprende la spedizione veloce gratuita.

Se per qualsivoglia motivo volete cercarlo da un'altra parte, vi consiglio Ebay: Anker Solar. Vi trovate pressoché tutti i modelli, sia quelli precedenti che le nuove versioni.

Interessante l'impiego in accoppiata con un caricabatterie alimentato via porta USB, ad esempio l'ottimo Xtar VC4. Utile per ricaricare sia batterie al litio che Ni-MH, ottime in tal senso le Eneloop prodotte da Sanyo/Panasonic. Con un buon set di batterie, caricabatterie e pannello solare si è in qualche modo indipendenti dalla rete elettrica, e capaci ad esempio di alimentare delle torce led per tempi indefiniti.