Deumidificatore Silvercrest da Lidl, opinioni

Togliere umidità dagli ambienti della nostra casa, garage, roulotte, camper o ripostigli con il deumidificatore Lidl. Come funziona, caratteristiche e specifiche tecniche. Si tratta di un apparecchio valido? Opinioni e considerazioni personali sul prodotto. Alternative.

Il deumidificatore sfrutta diversi meccanismi, elettrici e non, per condensare il vapore acqueo e convogliarlo in forma liquida in una vaschetta di raccolta. Il risultato è quello di diminuire l'umidità nell'aria.

Il modello della Silvercrest venduto da Lidl è un apparato compatto e a basso consumo, adatto ad ambienti di ridotte dimensioni.
Asporta dall'aria fino a 170ml di acqua nell'arco di 24 ore. Serbatoio da 410 ml, quando è pieno si accende l'apposita spia e l'apparato si spegne automaticamente.
Funzionamento silenzioso. Consumo di corrente ridotto ad appena 24 watt.

Proposto in offerta nei supermercati della catena Lidl al prezzo di 29,99 euro.

Opinioni
Parlando di deumidificatori, gli strumenti si dividono essenzialmente in 3 categorie:
- Con sali, nessun rumore, non necessitano di elettricità, scarso assorbimento di umidità
- Elettrici compatti, tutto sommato silenziosi, spesso funzionano mediante celle di peltier, basso consumo di corrente, assorbimento di umidità limitato
- Elettrici con compressore, più rumorosi ma con una straordinaria efficacia, riescono a rimuovere litri o addirittura decine di litri di acqua in un ambiente nell'arco di 24 ore

Il deumidificatore proposto da Lidl appartiene alla categoria degli elettrici compatti, parliamo di tali apparati anche in un altro articolo di questo stesso sito.
Sul manuale viene indicato come adatto ad ambienti di massimo 8-10 m².
Sarà anche piccolo e silenzioso, ma toglie al più (in condizioni ideali) 170 ml di acqua al giorno, davvero poco.

Il prezzo è buono, dispositivi con caratteristiche analoghe costano in media una decina di euro in più. Ad ogni modo, personalmente lo reputo adatto solo per ambienti estremamente piccoli, ad esempio un armadio o uno sgabuzzino, purché non eccessivamente umidi.

In famiglia abbiamo avuto modo di provare questi compatti e quelli con sali, e non ci hanno mai soddisfatto per trattare le normali stanze, anche quelle più piccole.

La vera soluzione è arrivata quando abbiamo comprato un deumidificatore a compressore, consuma di più, genera un po' di rumore, ma basta tenerlo acceso per poche ore per eliminare l'acqua che un modello compatto non tirerebbe via in giorni e giorni di funzionamento ininterrotto. Insomma, è tutto un altro mondo.
Peraltro alcuni modelli offrono un display in cui viene indicata l'umidità ambiente, e possiamo impostare l'umidità desiderata lasciando che il deumidificatore funzioni in maniera del tutto automatica.