Correggere un materasso duro con un topper in memory foam

Avete un materasso troppo rigido e non riuscite a dormire bene, vi svegliate continuamente durante la notte e al mattino presentate fastidiosi dolori. Un topper in memory foam funziona come correttore in grado di rendere il sonno più confortevole, costante e profondo.


Il memory foam, detto anche in schiuma viscoelastica, è un materiale derivante dalle ricerche Nasa in campo spaziale. Oggi molto impiegato per la realizzazione di materassi e cuscini.

Ha la straordinaria capacità di adattarsi perfettamente alle forme del corpo, avvolgerlo in un caldo abbraccio distribuendo uniformemente il peso e le pressioni. Il risultato è quello di distendere meglio giunture e articolazioni, garantire una maggiore comodità ed un sonno realmente rigenerante.

Il Topper, cos'è e come funziona, prezzo
Tecnicamente il topper è un sovramaterasso, lastra di ridotto spessore da posizionare sul nostro materasso. Il suo scopo è quello di correggere difetti quali affossamenti o sezioni con consistenza irregolare, oppure aumentare la morbidezza nella parte superiore.

Ottimo per recuperare un vecchio materasso in condizioni non eccelse ma non proprio da buttare, o per rendere più comodo uno nuovo che risulta eccessivamente rigido. Personalmente ho avuto modo di usarlo con grande soddisfazione per entrambi gli scopi.



Il prezzo è solitamente inferiore a quello di un materasso di buona qualità. Variabile in funzione delle dimensioni ma soprattutto dello spessore. In linea di massima un buon topper in memory foam deve essere spesso almeno 5cm, ritengo quelli da 3cm poco funzionali. Il costo parte da circa 40 euro per i singoli bassi, fino ad oltre 200 euro per i matrimoniali da 8 o 10 centimetri.

Cercando con la parola Topper su Ebay escono fuori tantissime proposte interessanti per modelli di varie misure e spessori. Costi davvero convenienti. Un matrimoniale 160x190 da 5cm si prende per 60-70 euro. Qui trovate prodotti made in Italy come pure realizzati in Germania o con altre origini.

Buone proposte anche su Amazon: Topper Memory. I prezzi sono forse leggermente più alti, ma le numerose recensioni degli utenti permettono di conoscere la qualità di ogni singolo prodotto e di comprendere se sia realmente adatto alle nostre esigenze.

Prima dell'acquisto accertatevi che le dimensioni corrispondano perfettamente al vostro materasso. Più grande non va bene. Un topper leggermente più piccolo è ugualmente funzionale, lo scalino che si crea può risultare poco piacevole alla vista, ad ogni modo il lenzuolo tende a coprirlo e renderlo meno visibile.
Un modello sfoderabile permette di lavare facilmente il rivestimento esterno, caratteristica non fondamentale ma abbastanza utile.

La mia storia, perché usare un topper
Permettetemi di raccontare la mia storia ed esperienza personale. Avevo una vecchia rete metallica con materasso ormai ondulato, viziato nella forma, scomodo, causa di dolori. Insomma da buttare.
Per evitare una grande spesa ho cercato di recuperarlo acquistando un Topper. Una lastra in memory foam di ridotto spessore da poggiare sul materasso preesistente. Le condizioni effettivamente sono migliorate, dormivo meglio e gli indolenzimenti mattutini sono stati attenuati o eliminati del tutto.

Successivamente in famiglia si è deciso di acquistare un letto straordinario, molto costoso, con materasso in lattice, rete in doghe regolabili nella rigidità per la zona lombare, nonché piastre con movimenti 3D per la zona delle spalle. Il meglio del meglio offerto dal mercato.
Problema... il materasso troppo basso e rigido, sento le doghe premermi sulla schiena, non riesco a stare comodamente, continui risvegli notturni per cambiare posizione, anche 10 o 20, con conseguente stanchezza e spossatezza al mattino. L'aspetto positivo è che non avevo dolori, d'altronde variare posizione così spesso non permette schiacciamenti continui su un determinato punto del corpo.

Ci siamo detti che forse bisogna abituarsi al nuovo letto, qualcuno sostiene che ci vuole almeno un mese. Ne ho attesi 3 e la situazione non è cambiata, anzi nel tempo ho iniziato a manifestare pesanti indolenzimenti. Visto quanto speso mi spiace ammetterlo, ma dormivo molto meglio prima.
Assurdo, non è possibile non star comodi su un letto dal prezzo così elevato, stiamo parlando di oltre 1.500 euro per il singolo e oltre 3.200€ per il matrimoniale.

Fortuna che avevo messo da parte il topper in memory foam usato precedentemente. Le dimensioni sono inferiori, c'è uno scalino di qualche centimetro ma decido comunque di posizionarlo sul materasso. Miracolo!!! Finalmente dormo, riposo nel modo giusto, non ho così tanti risvegli notturni e zero dolori.
Quella piccola lastra in memory mi ha donato delle buone notti in passato ed è stata sufficiente per correggere un prodotto nuovo altrimenti scomodissimo. Uno dei miei acquisti migliori degli ultimi anni.