Powerbank con funzione di avviamento per auto, da Lidl

Nuova versione del Jump Starter venduto da Lidl. Strumento piccolo e portatile per avviare il motore anche quando la batteria dell'automobile è scarica o difettosa. Cos'è e come funziona. Caratteristiche e specifiche tecniche. Prezzo. Opinioni. Confronto con altri modelli.

Powerbank con funzione di avviamento per auto, a marchio Ultimate Speed, modello UPBS 12000 A1, venduto in esclusiva da Lidl ma disponibile unicamente durante i relativi periodi di offerta. Prezzo 59,00 euro. Garanzia di 3 anni più quella soddisfatti o rimborsati di 3 mesi.



Integra una batteria agli ioni di litio (LiFePO4) con capacità di 12.000 mAh. Si può caricare dalla rete elettrica mediante un comune cavo USB (cavo e adattatore in dotazione). Indicatore led per lo stato di carica.

Collegandolo al veicolo, riesce a fornire uno spunto di corrente fino a 300A per far avviare il motore.
Protezione contro inversione di polarità, sovraccarico, corto circuito e eccessiva scarica.


Presenta una pratica torcia Led con luce continua o lampeggiante. Funziona inoltre come Powerbank con due porte USB (corrente in uscita 5V 1A e 2A), utile per alimentare e ricaricare telefoni, tablet, navigatori GPS e altri dispositivi elettronici.

Dotazione: cavo per avvio auto con led di stato, cavo usb, adattatore da rete, adattatore Output 12V (rende disponibile una presa accendisigari a 12 volt), manuale di istruzioni utente in Italiano e altre lingue, sacchetto per riporre il tutto.

Come funziona, come usarlo:
- accedere al vano auto in cui si trova la batteria
- collegare l'apposito cavo al powerbank
- collegare la pinza rossa al polo positivo della batteria auto
- collegare la pinza nera al polo negativo della batteria auto
- avviare il motore (eventualmente fare più tentativi)
- a motore avviato, entro 30 secondi staccare l'avviatore di emergenza, rimuovere prima il morsetto nero, poi il rosso

Opinioni
Il malfunzionamento della batteria dell'auto è una condizione tanto spiacevole quanto frequente.

Può dipendere da vari fattori, magari è scarica perché abbiamo lasciato le luci o radio accesa, o non usiamo l'auto da molto tempo, oppure è arrivata alla fine del suo naturale ciclo di vita.

Non sempre si hanno segni di cedimento, ad un certo punto l'auto non parte più e noi semplicemente rimaniamo a piedi. Maggiormente accade nel periodo invernale, con il freddo il motore fa più fatica a girare.

Quando accade, una possibile soluzione è collegare ai cavi alla batteria di un'altra auto, oppure chiamare un elettrauto. Il problema diviene invece più grave se ci capita di rimanere fermi di notte o in un luogo isolato.


Il Jump Starter è invece una soluzione fai da te, comoda e indipendente. Si tratta di una piccola batteria da tenere sempre a disposizione nell'auto, quando ne abbiamo bisogno basta collegarla e avviare il motore. Facile!

In seguito potremo poi raggiungere un'officina per far controllare l'automobile.

L'avviatore di emergenza di cui parliamo qui è più evoluto rispetto al precedente modello venduto in passato sempre da Lidl.
Questo nuovo costa un po' di più ma offre diverse migliorie tra cui una maggiore capacità (12.000 mAh contro 8.000 mAh) e la corrente di spunto più elevata (300A contro 200A).

Secondo quanto dichiarato sul manuale, quando completamente carico sarebbe in grado di avviare 20 volte motori con una cilindrata uguale o inferiore ai 2 litri.
La carica si mantiene a lungo ma viene comunque consigliato di controllarlo e ricaricarlo ogni paio di mesi, in tal modo rimarrà sempre efficiente.

Ottima l'adozione di una batteria LiFePO4 (litio ferro fosfato) in luogo delle più comuni ma meno costose LiIon (ioni di lito). Tale tecnologia garantisce infatti una durata più elevata, 1500 cicli di carica/scarica, bassissima autoscarica e maggiore sicurezza.


Conclusioni. Si tratta indubbiamente di un buon apparato, un passo in avanti rispetto a quello già proposto precedentemente da Lidl. Il costo è adeguato a quanto offerto e le garanzie appaiono buone.
Cosa importante, Lidl mostra una grande trasparenza nelle schede tecniche dei prodotti venduti, e i dati dichiarati sono generalmente veritieri.

Cionondimeno, quei 300A di spunto non sono poi tantissimi, motivo per cui io lo reputerei maggiormente adatto per le auto a benzina oppure le diesel di cilindrata non elevata.

Parlando di alternative, in commercio troviamo tantissimi avviatori di emergenza dal funzionamento analogo, dai modelli più economici fino ai professionali con prestazioni e costo più elevati.

Rimanendo in questa fascia di prezzo potreste trovare interessante il Tacklife T6. Batteria da 16.500 mAh e corrente di picco 600A. Dichiarato come adatto per motori benzina fino a 6 litri e diesel fino a 5 litri. Torcia led con funzioni di emergenza. Utilizzabile anch'esso come powerbank, mette a disposizione due porte USB. Completa la dotazione di cavi, tra i quali quello per la ricarica dalla presa accendisigari dell'auto, oltre alla borsetta per tenere tutto in ordine.

Salendo un po' di prezzo vi consiglio invece di dare un'occhiata al Suaoki U10. Realizzato da una azienda specializzata nel settore, gode di un vasto apprezzamento degli utenti.
Batteria da 20.000 mAh e spunto di 800A. Display LCD su cui vengono mostrate diverse informazioni tra cui la percentuale di carica residua. Torcia led multifunzione. Powerbank con 2 porte USB. Dotazione di cavi e adattatori tra cui quelli per la ricarica da rete elettrica e dalla presa accendisigari dell'auto. Borsetta per contenere il tutto.

Per approfondire: Guida ai migliori Jump Starter.