Telecamera endoscopica Parkside da Lidl, opinioni

Telecamera endoscopica a marchio Parkside, venduta nei supermercati Lidl. Sonda impermeabile, illuminazione led, tubo flessibile con prolunga, display per visualizzare le immagini e accessori per raccogliere oggetti. A cosa serve, caratteristiche tecniche, prezzo, opinioni sul prodotto.

Come funziona, a cosa serve
Una piccola telecamera è montata sulla sommità di un tubo flessibile, le immagini riprese sono visualizzate sul monitor integrato nell'impugnatura. Uno strumento di questo tipo è indispensabile per ispezionare spazi stretti, angusti, bui e difficilmente raggiungibili.


Ad esempio può tornare utile per osservare il vano motore di un'automobile e scoprire eventuali perdite di liquidi o cavi scollegati, oppure per ispezionare il retro di una caldaia montata a muro, l'interno di una cassetta elettrica, forno o lavatrice, per osservare lo spazio del contro soffitto o l'interno dei tubi di areazione.

I modelli a tenuta stagna ben si prestano inoltre ad ispezionare le tubature per scovare e rimuovere eventuali ostruzioni.

Telecamera Endoscopica Parkside
Modello PEK 2.7 C2. Venduta nei punti vendita di Lidl nel giugno 2019, ma è probabile che la stessa venga riproposta anche più avanti nel tempo. Prezzo attuale 59,99 euro.

Struttura base con impugnatura ergonomica e antiscivolo, display LCD a colori da 6,8 cm (2,7") e risoluzione 960x240 pixel, pulsanti per orientare l'immagine mostrata, ruotandola o a specchio, o per modificarne la luminosità. Il monitor è girevole a 180° per una maggiore comodità. Possibilità di usarlo in modalità bianco e nero.

Tubo flessibile a collo di cigno da 120 cm, in punta troviamo la videocamera con diametro da 8 mm e il led per illuminare quanto osservato. L'illuminazione led è regolabile su 10 livelli. Zoom digitale 3X. Possibilità di scattare fotografie, la memoria flash integrata può memorizzare 100 immagini con risoluzione 640x480 pixel. Porta Micro USB e cavo per il trasferimento dati.



Testa della fotocamera e collo d'oca godono della protezione IP67, si possono usare in ambienti polverosi e umidi, e sopportano persino una breve immersione in acqua.

Alimentata da 4 batterie in formato AA (stilo, LR6). Autonomia circa 350 minuti con batterie nuove. Auto spegnimento della telecamera dopo 20 minuti di inattività.
Quando non usiamo il prodotto è consigliabile rimuovere le batterie dal loro alloggiamento.

Dotazione accessori: gancio singolo, gancio doppio, specchio, magnete, 4 batterie AA, custodia per riporla e per il trasporto, cavo USB microUSB, manuale di istruzioni utente.

Telecamera Endoscopica Powerfix Profi da Lidl
Per riferimento riporto le caratteristiche principali di un altro modello, a marchio Powerfix Profi, venduta da Lidl in passato. Costava un po' di meno, 49,99€, ma le specifiche sono inferiori.

Lunghezza cavo 105 cm. Sonda con diametro da 8mm, impermeabile e quindi adatta ad ambienti umidi. Telecamera con led per illuminare l'area osservata, intensità luminosa regolabile su 8 livelli. Impugnatura con comandi e monitor TFT da 2,31 pollici, risoluzione 320x240 pixel. Uscita video per monitor e TV esterni.

Accessori in dotazione: magnete, specchio, gancio e gancio doppio. Alimentata da 4 batterie AA (stilo) in dotazione. Autonomia circa 8 ore. Il livello di carica viene indicato sul display.
Ulteriori informazioni sono reperibili sul manuale utente multilingua (Italiano compreso).


Opinioni
La telecamera endoscopica è tipicamente uno strumento ad uso professionale. Le persone comuni tendono ad usarla poco, raramente, ma quando serve allora diventa quasi indispensabile.

In effetti sono molteplici le situazioni in cui potremmo averne bisogno. Alcuni problemi non sono facilmente risolvibili se non abbiamo la possibilità di "vedere" in dettaglio la zona di nostro interesse.

Normalmente per un endoscopio con tali specifiche, o perlomeno simili al modello Parkside, bisogna spendere qualcosa in più. Pertanto possiamo ben dire che il prezzo è conveniente, anche e soprattutto considerando le ottime garanzie.

Magari, specificatamente per questa tipologia di oggetto, avrei preferito l'impiego di una batteria ricaricabile al litio, ma i costi probabilmente sarebbero aumentati.

Telecamera endoscopica sul telefono
Come possibile alternativa, vi propongo un sistema endoscopico abbastanza diverso.
Tutti, più o meno, disponiamo di uno smartphone, allora perché non sfruttare il suo schermo di ampie dimensioni e ad alta definizione come display per la telecamera?

Effettivamente molti strumenti disponibili in commercio adottano questa soluzione.
Gli Endoscopi su cavi semi rigidi permettono un più semplice posizionamento e scorrimento al fine di arrivare fino al punto che vogliamo riprendere; offrono luci led per illuminare quanto ripreso; connessione Wi-Fi e applicazione dedicata per collegarsi senza cavo al telefono. La risoluzione dell'immagine è generalmente maggiore, e possiamo sfruttare la memoria del telefono per memorizzare più immagini e video (si alcuni modelli fanno anche le riprese video).


Tra l'altro, utilizzando lo smartphone o tablet che già abbiamo, si possono risparmiare cifre importanti
A voi la scelta.