Batterie al litio e caricabatterie Parkside X20V da Lidl

Batterie ricaricabili al litio e caricabatterie utilizzabili con gli strumenti Parkside della serie X20V Team. Caratteristiche e specifiche tecniche, prezzi. Opinioni personali, confronto con altre batterie, norme d'uso e consigli per mantenerle efficienti a lungo.

Batterie X20V Team
La batteria base fornita con molti attrezzi e proposta anche da sola nei supermercati Lidl è il modello PAP 20 A1. Con tecnologia a ioni di litio a 5 celle, tensione 20V e capacità di 2.0 Ah.
Prezzo standard 16,99 euro (2019), la stessa nelle offerte successive è stata riproposta ad un prezzo più basso: 14,99 euro.


Altro modello, maggiorato, è la PAP 20 A2, sempre da 20V ma a 10 celle e con capacità di 3,0Ah. Viene venduta online ed è fornita con alcuni strumenti X20V (es avvitatore a percussione per auto) che richiedono una maggiore potenza.

Abbiamo poi la più potente del gruppo, codice PAP 20 A3, 20 volt, 10 celle, capacitò di ben 4,0Ah. Stessa estetica ma più alta e pesante. Si può acquistare sia nei supermercati Lidl (29,99€) che in alcuni negozi online, ed è fornita di base con strumenti ad alto assorbimento, sia della linea classica (colore verde) che quelli della serie Parkside Performance.
Parliamo in dettaglio di tale modello qui.

Batterie idonee all'uso con tutti gli apparati Parkside X20V Team: trapano, trapano a percussione, avvitatore, sega circolare, sparapunti, seghetto, sega a gattuccio, tassellatore, smerigliatrice angolare, aspirapolvere, multifunzione ed altri.

Ogni batteria integra un indicatore di carica con led colorati, basta premere il pulsante sul lato per scoprire la carica residua:
Verde - carica massima
Arancione - carica media
Rosso - carica debole (ricaricare)



Caricabatterie X20V Team
La ricarica delle suddette batterie può avvenire con uno qualsiasi dei caricabatteria della stessa serie X20V.

Il modello più semplice è il PLG 20 A1, fornito di base con gli strumenti dotati della batteria da 2Ah. Si collega alla rete elettrica ed assorbe un massimo di 65 watt. Led di stato per le condizioni di acceso e carica in corso. Presenta un singolo slot con corrente in uscita di 2,4A (circa 40 watt). Impiega un'ora per caricare la batteria da 2Ah, due ore per quella da 4Ah.

Può essere acquistato anche in un kit comprensivo di batteria X20V da 2.0 Ah. Prezzo 24,99 euro.

Il modello PLG 20 A2 è leggermente più potente e talvolta viene fornito con gli apparati X20V che hanno in dotazione batterie da 3 o 4 ampere. Corrente massima assorbita 85 watt, singolo slot con uscita di 3,5A (circa 60 watt). Tempi di ricarica: 40 minuti per la 1Ah, 60 minuti per la 3Ah, 80 minuti per la 4Ah.

Ancora più performante il PLG 20 B1, presente nelle confezioni di alcuni strumenti Parkside X20V Team. Potenza 120 Watt. Singolo slot, corrente di carica 4,5W a 21,5V. Impiega 45 minuti per caricare completamente una batteria da 2,0 Ah (PAP 20 A1), e 60 minuti per quella da 4,0 Ah (PAP 20 A3).

Doppio caricabatterie rapido, codice PDSLG 20 A1. Si può acquistare, quando è in offerta nei negozi Lidl, al prezzo di 29,99 euro.
Ne parliamo in dettaglio QUI.
Due slot indipendenti da 4,5 Ah ognuno (circa 100 watt), per caricare una o due batterie insieme, anche di diversa capacità. Led per indicare il livello di carica delle batterie.


Perché 20V invece di 18V?
Batterie a 5 celle di altre marche riportano 18V, invece su queste della Parkside è indicato 20V. Sono davvero più potenti?

Nelle comuni batterie agli ioni di litio (chimica litio-cobalto), ogni cella è considerata da 3,6-3,7 volt, questo è perlomeno il voltaggio che rimane stabile per gran parte della carica.

Le stesse celle caricate al massimo arrivano a 4 volt e più. Ma tale valore è riscontrabile solo all'inizio, scaricandole leggermente il voltaggio si stabilizza comunque intorno ai 3,7 volt, salvo poi crollare quando la batteria è scarica.

Pertanto, se prendiamo in esame il valore medio, 3,6V per 5 celle, otteniamo 18V. Se invece prendiamo in esame il valore massimo, 4V x 5 celle otteniamo 20V. La tensione fornita è la stessa, cambia solo la nomenclatura ma non la sostanza.
Il fatto di effettuare i calcoli in termini di tensione massima e non media è solo una furberia, una operazione meramente commerciale.


Nell'immagine seguente, ricavata dai manuali Parkside, si evidenzia il comportamento della batteria:



La tensione parte da 20V ma scende rapidamente a 18V, e lì rimane fino a quando non si scarica quasi completamente.

Cura della batteria, mantenerla efficiente
Le batterie al Litio offrono diversi vantaggi, sono in grado di fornire energie elevate, si ricaricano in tempi ragionevolmente brevi e mantengono la carica a lungo (bassa autoscarica).

Ma hanno anche bisogno di cure e attenzioni affinché rimangano efficienti nel corso del tempo. Se trattate male possono persino risultare pericolose.

Sul manuale di istruzioni utente sono riportate le principali norme di sicurezza. Ovviamente non dobbiamo bagnare la batteria, non smontarla, non esporla a forti fonti di calore, evitare che si scarichi eccessivamente, ricaricarla in un range di temperatura ambiente compreso tra 10 e 40 gradi °C, usarla con temperature tra 0 °C e 50 °C.

Le batterie al Litio invecchiano dal momento della loro produzione. È una cosa del tutto naturale e inevitabile, man mano che passa il tempo tendono a perdere parte della loro capacità, quindi durano meno e offrono una minore autonomia.

Questo fenomeno può essere minimizzato tenendo sotto controllo due fattori: la temperatura e il livello di carica.


È stato stimato che una batteria completamente carica (100%) mantenuta ad una temperatura ambiente di 25 gradi °C, dopo un anno perda permanentemente circa il 20° della sua capacità (fonte: batteryuniversity). Con il passare degli anni il danno diventa quindi notevole.
La stessa batteria, tenuta però al 40% di carica, mostra dopo un anno una perdita limitata solo al 4%. Una differenza importante.

Va da sé che, se pensiamo di non usare la batteria per lunghi periodi, sarebbe consigliabile mantenerla carica circa a metà. Nel caso specifico delle batterie Parkside X20V, quando premendo il pulsantino su di esse si accende appena il led arancione e non quello verde.

Ovviamente se la batteria viene usata molto spesso il discorso è diverso, e probabilmente si preferisce tenerla sempre carica e pronta per l'uso piuttosto che ricaricarla al bisogno.

Conclusioni, opinioni
Mi fa piacere che Lidl finalmente proponga in vendita queste batterie, una buona occasione per acquistarle senza doversi rivolgere al servizio di assistenza. Talvolta è importante avere delle batterie in più, come scorta e per garantirsi una maggiore autonomia operativa.


Il prezzo poi è davvero conveniente, onesto. Giusto per fare un confronto, chi possiede strumenti Bosch e vuole acquistare batterie di ricambio originali, deve spendere almeno una cinquantina di euro.

Normalmente, al di fuori del periodi di offerta ad esse dedicati, non sono disponibili. In ogni caso possiamo reperire queste batterie online, sia nella versione standard da 2 Ah che quella da 3 Ah per una maggiore autonomia. 

Le batterie X20V funzionano anche con i dispositivi Florabest per il giardino? La risposta è: indubbiamente SI.
Dopo aver comprato una batteria X20V Team e provata su un potatore Florabest posso confermarlo, la batteria è pienamente compatibile e si ricarica con il medesimo caricabatteria. E brava Lidl.

Ovviamente questo discorso vale solo per gli strumenti recenti a 20V. Quelli più datati o con voltaggio inferiore presentano infatti attacchi proprietari e non è possibile scambiare gli accessori, peraltro se il voltaggio è diverso risulterebbe anche pericoloso.